Feeds:
Articoli
Commenti

Anonimo

Ci vuole coraggio per avventurarsi lungo una strada sconosciuta ma il coraggio paga sempre e a volte sbagliando strada se ne trova una migliore. Io sono un uomo fortunato perché la mia strada l’ho potuta scegliere senza obblighi e indecisioni, seminando e raccogliendo quello che mi sono meritato.

Leone Tolstoj

Tutti vogliono cambiare il mondo. Nessuno è disposto a cambiare sé stesso

GOPR0594.JPG

Acqua Fragile

Siamo negli anni 70, gli “Acqua Fragile” li vidi nei concerti dove suonavano come supporto a gruppi famosi come Soft Machine, Uriah Heep, Genesis e Gentle Giant. Tra i loro componenti Bernardo Lanzetti, che poi entrò nella Premiata Forneria Marconi e poi fece seguito con una carriera solista. Neppure ventenne, senza patente, salivo in auto con amici per andare ai concerti che solo a Reggio Emilia potevano esserci perché a Modena la grande Panini impiegava il palazzetto e dettava legge sul suo utilizzo e Bologna non c’era l’agibilità, almeno fino agli anni 80

Acqua Fragile 1974

Kahlil Gibran

Preferisco essere un sognatore fra i più umili, immaginando quel che avverrà, piuttosto che essere signore fra coloro che non hanno sogni e desideri.

Nel mondo…

Nel mondo non esiste un luogo che non meriti di essere vissuto. “Tu vacci, e poi scoprirai perché ci sei andato”, disse qualcuno. Eppure è innegabile che in un progetto, dove se è vero che ogni giorno insegna sempre qualcosa e in gioco ci sono la vastità e la varietà dell’intero pianeta, arrivano pero’ dei momenti e dei luoghi che, è proprio il caso di dirlo, svettano su altri, che segnano il passo, e che per maestosità e bellezza, rendono perfetta la tua pianificazione di un viaggio, una vetrina sulle mercanzie che questo pianeta ha da offrire, che sono illimitate!

Il Mondo in Bicicletta

Quest’anno non ho avuto fortuna e non ho potuto viaggiare come avevo programmato, mi consolo un po raccontando il mio ultimo viaggio in Marocco nella bella sala congressi di via Peruzzi a Carpi – MO il 16 Marzo, a chiudere le serate ci sarà il grande Obes Grandini e di certo non mancherò di fare da spettatore alla sua presentazione.

MiB 17.jpg

La vita è una scuola nella quale siamo stati inviati, e in questa scuola di fatto ignoriamo chi siano i professori e chi gli alunni.
A istruirci possono essere bambini, mendicanti, ma anche i nostri nemici. Sì, anche e soprattutto i nostri nemici, poiché sono loro che ci obbligano a fare gli sforzi maggiori.
Sarebbe così facile a volte rispondere alle calunnie e agli attacchi, ma non tutti i modi di rispondere sono validi. Chi controbatte corre sempre il pericolo di abbassarsi al livello di quelli che se la prendono con lui, e a quel punto si infanga con loro.
Non è proibito ribattere, ma a condizione che si sia in grado di mantenersi a un livello molto alto, senza uniformarsi ai propri avversari in meschinità e cattiveria; sì, perché in tal caso, anche se in apparenza si ottiene la vittoria, in realtà si subiscono anche grosse perdite.
Di quanta intelligenza, di quanta forza di carattere si deve dar prova per resistere senza utilizzare le stesse armi dei propri avversari !!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: