Categorie
Varie

Una vecchia passione?

La bici, una passione, gare, classifiche e avversari, paesi e posti particolari.

Siamo in tanti ad avere come passione la bicicletta, Abbiamo iniziato a pedalare percorrendo strade, stradelli, sterrati e boschi. Girando con amici vogliosi di cimentarsi al confronto in gare amatoriali, alcuni anche misurandosi in gare dilettantistiche fin da giovani, magari seguendo una trafila che vede prendere com’è d’uso alcune scorciatoie non tanto lecite ma formalmente accettate e normalmente suggerite  da persone interessate. Si, ma non tutti fanno del piacere di stare in sella un fatto temporale, di misurarsi e correre contro il tempo, alcuni come me hanno il piacere di pedalare per vedere posti impensabili se visti da un finestrino, ma il fatto risale se ci penso bene a parecchi anni fa. Se penso alla mia prima volta, ricordo di un giro con delle biciclette o meglio sarebbe chiamarle “cancelli” con i freni a stecca e portapacchi di fortuna dove legammo delle cassette da frutta con dentro il necessario per passare una notte in compagnia tutti insieme, ragazzi e ragazze. Siamo nel lontano ’75 e appena ventenni credevamo di fare una cosa ….normale pedalando fino al grande fiume dove la sera attorno al fuoco e al riparo dalla rugiada primaverile con teli militari cuocevamo la cena. La partenza il mattino per fare quei poco più di 40km in spensierata compagnia facendo delle chiacchiere con l’arrivo al pomeriggio! Non ci sembrava vero aver fatto tanti km e neppure lungo il ritorno dove calcolando male il tempo arrivammo con il buio non avendo sulle bici neppure le luci! Tutto questo ci rese felici e mi fece capire di cosa avevo bisogno. Niente viaggi eclatanti e costosi. I posti da vedere in Italia sono interminabili, di una varietà infinita, poi pensavo “quando avrò più possibilità economica, andrò anche fuori Italia”. Questa esperienza mi ha poi lasciato un non so che di irrinunciabile visto che di viaggi in bici o con altri mezzi ho avuto modo di continuare a fare. Ora con bici di sufficiente  leggerezza, con il camper, a piedi o altri mezzi e organizzato al meglio, ho proseguito nel mio peregrinare andando o ripercorrendo strade accattivanti e piene di situazioni dove al ritorno ti rimane dentro la vera soddisfazione e la voglia di ripartire al più presto! Cosa c’è di più bello conoscere posti nuovi, rivederne di vecchi con qualche anno in più sulla carta d’identità, conoscere gente sempre diversa e nonostante la differenza della lingua (dove sono alquanto limitato) essere attento alle sfumature per carpire situazioni particolari ma intense se si coglie il momento. Infine ma non per ultimo cosa c’è di più bello di sentirsi così ….. libero!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...