Categorie
Varie

Vivere in sella….

Bello ricordare degli incontri che si hanno pedalando sulle strade del mondo. Ho conosciuto personaggi provenienti da ogni parte del mondo ma sopratutto con obiettivi diversi, ognuno con il chiaro intento di vedere, conoscere, acculturarsi e condividere esperienze. Ho incrociato l’altro giorno un ragazzo che mi ha raccontato del giro del mondo che sta facendo, Uwe si chiama, tedesco, ma cittadino del mondo. Mi ha raccontato tutto il percorso fatto e quello che presumibilmente farà. Pieno di entusiasmo, sorridente, aveva una bici come la mia senza fronzoli e non di marca , il solito bastone il quale ognuno di noi usa come cavalletto, ci siamo scambiati le info della strada e via ognuno verso la propria meta. Il ciclo viaggiatore e la strada, un binomio inscindibile come lo stesso desiderio di socializzare. Ogni volta che ne incrocio uno ci si ferma attraversando la strada, ci si saluta, provenienza, nazione, nome ecc. Ecco, sembrerà banale ma questo ha un gran significato e racchiude l’importanza della successione delle domande. Il saluto è importante ma lo è di più chiedere la provenienza perché da lì seguiranno tutte le info del caso. Difficoltà, approvvigionamenti e info varie quali cosa vedere, dove e cosa cercare e a chi rivolgersi comprese le difficoltà del caso. Poi sapere la nazione di provenienza vuol direi capire meglio una persona. È normale che ci sono popoli più sedentari e altri più esuberanti. Incontrare un tedesco per esempio ha un significato diverso dall’incontrare un Messicano e anche se il ciclo viaggiare appiattisce le differenze queste ad un occhio attento escono sempre fuori. Per ultimo si chiede il nome, ma non perché in futuro si saprà come chiamarlo, ovvio che dopo poco difficilmente lo si incontrerà ma per conoscere altro di lui. Parlare, spiegare, rispondere e proseguire avendo dato informazioni esatte, di prima mano, per mettere a conoscenza e a suo agio il proseguimento dell’amico appena incontrato. Poi ci si lascia e ognuno per la sua strada pronti ad incontrarne altri perché viaggiare in bicicletta ha un valore importante, un viaggiare lento dove si ha la possibilità di vedere molto più del viaggiare in treno, bus o auto, li la vacanza là si vede dal finestrino mentre in bicicletta ci si passa dentro!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...